Bando Navigator: verso la prova scritta

Si muove la macchina burocratica del reddito di cittadinanza che, nel giro di meno di due mesi, dovrebbe portare all’assunzione di 6mila navigator.
Il condizionale è d’obbligo, visti i tempi stretti e i nodi irrisolti, ma nel frattempo l’ANPAL ha avviato le procedure di gara per affidare la selezione dei navigator, nuove figure professionali con il compito di orientare i percettori del Rdc nello svolgimento del patto per il lavoro e del progetto di reinserimento lavorativo.

Selezioni
L’ANPAL cerca un’agenzia a cui affidare interamente la prova scritta di ammissione ai colloqui per diventare navigator, che consisterà in un test a risposta multipla composto da un massimo 100 domande. La prova sarebbe destinata a 60mila candidati, e potrà essere distribuita fino a sei giornate.

Bando
L’appalto riguarda il «servizio di predisposizione test, organizzazione, gestione e realizzazione della prova scritta per la selezione pubblica per il conferimento di incarichi di collaborazione a supporto dell’organizzazione e dell’avvio del Reddito di cittadinanza», quindi la prima fase di selezione. Il termine per la presentazione delle offerte è fissato alle ore 12:00 del 25 marzo, mentre il 18 marzo è la scadenza per la richiesta di chiarimenti.

Come presentare l’offerta
L’offerta si presenta in pdf, secondo le modalità previste dalle Regole del sistema di eprocurement della Pubblica Amministrazione, ed è composta da Busta virtuale Amministrativa, con la documentazione, Busta virtuale Tecnica, con l’offerta tecnica e Busta virtuale Economica, che contiene l’offerta economica.

Fonte: Pmi.it
Autrice: Barbara Weisz

Comments are closed.