Coronavirus: liquidità alle imprese agricole con ISMEA

Il decreto Liquidità n. 23 2020 ha assegnato 100 milioni di euro ad ISMEA per il rilascio delle garanzie alle imprese del settore agricolo e della pesca danneggiate dall’emergenza Covid 19 . L’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo alimentare ha illustrato nella circolare 2 2020 le misure previste, che sono, in sintesi :

  • microfinanziamenti diretti o Garanzie per il 90 % di operazioni finanziarie , di durata fino a sei anni , in entrambi i casi per un importo pari al massimo a 25mila euro (o al 25% dei ricavi dell’ultimo bilancio).
  • garanzie per la rinegoziazione del debito in forma diretta fino all’80% e come riassicurazione fino al 90% di importi già garantiti da Confidi o altri fondi di garanzia, purche il nuovo finanziamento preveda l’erogazione di credito aggiuntivo almeno per il 10% del finanziamento già in essere.

La garanzia per microfinanziamenti si realizza con preammortamento di ventiquattromesi ed una durata fino a 72 mesi per importi non superiori al 25% dei ricavi del beneficiario , come risultante dall’utlimo bilancio depositato o dichiaraizone presentata.

Unico requisito per accedere a queste agevolazioni è l’assenza di esposizioni bancarie definite come “sofferenze” dalla disciplina bancaria. Possono invece accedere le imprese con esposizioni classificate nel 2020 come inadempienze “probabili” o “scadute” o “sconfinanti deteriorate”.
Come si accede :

  • a partire dal 22 aprile l’impresa deve compilare il modulo predisposto da Ismea , allegato alla circolare e trasmetterlo alla propria banca o all intermediario allegando autocertificazione dei danni sofferti per l’emergenza e dei dati sul fatturato.

In relazione a quanto precede, la piattaforma G-SPOT è stata implementata al fine di consentire la nuova operatività. Gli utenti potranno quindi richiedere una nuova garanzia , attivando direttamente il bottone nuova COVID19. Per l’operatività delle banche ISMEA ha attivato un portale specifico all’indirizzo L25.ismea.it, al quale le banche possono connettersi con le stesse credenziali utilizzate per l’accesso al portale G-SPOT

L’istituto bancario raccolte le informazioni procederà alla prenotazione dei fondi e al momento della comunicazione la garanzia sarà operativa sul 100% del prestito concesso. Sarà possibile anche la cancellazione delle domande presentate se non ancora autorizzate.

E’ stato annunciato inoltre che il C.d.A. dell’ISMEA ha deliberato uno stanziamento di 30 milioni di euro, per venire incontro alle difficoltà delle aziende agricole e della pesca, colpite dalla crisi. L’intervento, grazie all’utilizzo della cambiale agraria e della cambiale della pesca, si distingue per la semplicità della procedura e le tempistiche estremamente ridotte.

Comments are closed.