Indennità a sostegno del reddito nel settore Pesca

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con i Ministeri delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e dell’Economia e delle Finanze, ha emanato il Decreto Interministeriale n. 5 del 23 novembre 2017, con il quale si dispone che, per l’anno 2017, per ciascun lavoratore dipendente da impresa adibita alla Pesca Marittima, sia riconosciuta un’indennità giornaliera onnicomprensiva pari a 30 euro, in caso di sospensione dal lavoro derivante da misure di arresto temporaneo obbligatorio.

La disposizione è istituita, nel limite di circa nove milioni di euro, in esecuzione del comma 346, dell’articolo 1, della legge 232 del 2017. La Direzione Generale degli ammortizzatori sociali e della formazione, con circolare n. 22 del 22 dicembre 2017, ha specificato le condizioni di accesso all’indennità e le modalità di presentazione delle istanze. Qualora le richieste aziendali superino il predetto stanziamento, la relativa indennità sarà ridotta proporzionalmente per ogni singolo lavoratore.

Comments are closed.