Nasce il Liceo enogastronomico per gli studenti delle superiori

Dopo 40 anni di esperienza, il Liceo Madre Mazzarello di Torino lancia dal prossimo anno un nuovo corso di studi: il Liceo Linguistico Artistico ed Enogastronomico, frutto della collaborazione con Slow Food e la Fondazione Torino Musei, presentato oggi in videoconferenza.

“Il nostro – ha rimarcato l’insegnante Monica Falcini – è un liceo, non un istituto alberghiero, e mantiene la sua riconosciuta validità formativa. Punta sull’aspetto scientifico con l’informatica, sulle lingue con certificazioni di livello avanzato, e affida a Slow Food e Fondazione Torino Musei 50 ore di insegnamento l’anno. I ragazzi potranno capire cosa sono la curatela e l’allestimento delle mostre, la cura e il restauro delle collezioni, ma approfondiranno anche temi come biodiversità e sostenibilità. Inoltre conosceranno da vicino il lavoro di produttori attivi nell’enogastronomia, anche stranieri. Il tutto in un liceo che si muove sulle orme di Don Bosco, ed è quindi soprattutto inclusivo”.

Fra i molti intervenuti alla presentazione, anche il fondatore di Slow Food Carlo Petrini, e la parlamentare di Forza Italia Daniela Ruffino, ex allieva, che ha rimarcato l’importanza oggi ancora più attuale di “sostenere la scuola in tutti i modo possibili”.

Comments are closed.