Pensione anticipata è ufficiale, nessuna penalizzazione

previdenza_14-04-15L’INPS comunica che le pensioni anticipate dal primo gennaio 2015 al 31 dicembre 2017 non subiranno nessuna penalizzazione. L’INPS Con la Circolare n. 74 del 10/04/2015 come già annunciata e prevista, ma non era stato ancora pubblicata fino ad oggi, comunica che le pensioni anticipate nel sistema misto aventi decorrenza dal 1° gennaio 2015, liquidate in favore dei soggetti che maturano il previsto requisito di anzianità contributiva entro il 31 dicembre 2017, non si applica la riduzione percentuale prevista per i soggetti con età inferiore a 62 anni.

Al riguardo si precisa che, ai fini previdenziali, per “anzianità contributiva derivante esclusivamente da prestazione effettiva di lavoro”, deve intendersi la contribuzione obbligatoria dovuta per i periodi di “prestazione effettiva di lavoro”, espressa in mesi, settimane o giorni a seconda della gestione previdenziale di iscrizione del lavoratore.

– La penalizzazione prevista fino al 2014

– 1% di pensione in meno per ogni anno di anticipo sui 62 anni;

– 2% per ogni anno di anticipo precedente ai 60 anni.

La penalizzazione e se non ci saranno altre riforme, tornerà in vigore regolarmente a partire dal 2018, penalizzando tutti coloro che maturano i requisiti dopo il 01 gennaio 2018, e che faranno richiesta per la pensione anticipata prima dei 62 anni di età.

Scarila la circolare INPS

Comments are closed.