Terre Originali, sos idee imprenditoriali per terreni incolti

caa_04-02-15C’e’ tempo fino al 15 febbraio 2015 per partecipare al bando del progetto “Terre originali”, iniziativa sperimentale pensata per rispondere ai problemi emergenti dei terreni incolti, della disoccupazione giovanile e del ricambio generazionale nella gestione agricola. Il progetto – attivato dal Mercato Contadini delle Langhe, Cantina Clavesana, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Comizio Agrario di Mondovì e Make a Cube3 e immaginato come modello riproducibile successivamente su altri territori – sarà finalizzato a raccogliere idee imprenditoriali legate al recupero e alla messa in coltura dei terreni delle Langhe Monregalesi tra Ceva, Mondovì, Dogliani, Clavesana, Carrù e Cherasco (tutti comuni in provincia di Cuneo) e alla trasformazione delle materie prime locali in prodotti lavorati.

Tra i 10 finalisti che verranno selezionati ne verrà scelto uno, annunciano i promotori, al quale saranno offerti una concessione dei terreni per tre anni senza canone e un’assistenza a 360° rispetto alla costruzione del progetto imprenditoriale futuro. «Dall’ultimo censimento sull’agricoltura – sottolineano – risulta che in Italia sono presenti oltre 4 milioni di ettari di terreni incolti e si stima che nell’arco dei prossimi 5-10 anni alcune migliaia di aziende agricole italiane saranno a rischio di chiusura a causa della difficoltà nel tramandare il lavoro a persone più giovani».

Con l’iniziativa Terre Originali si cerca di facilitare l’interazione fra i terreni incolti e i giovani per rendere e mantenere produttive terre che sono o diverranno incolte a breve garantendone, allo stesso tempo, la tradizionale biodiversità.

Fonte: Ansa.it

Comments are closed.