Domanda di disoccupazione per i lavoratori agricoli, scadenza il 31 marzo 2022

Fisco - 11 Mar 2022

Chi ha prestato attività agricola quale dipendente nel 2021, può richiedere l’indennità di disoccupazione. Il termine per l’invio delle domande è il 31 marzo 2022. L’indennità spetta ai lavoratori italiani e stranieri, che nel 2021 hanno prestato attività nel settore agricolo ed hanno versato contributi per almeno 102 giornate, accreditate nel biennio 2020/2021, oppure tutte nel 2021. In quest’ultimo caso, l’indennità spetta se il lavoratore ha almeno una giornata di lavoro anche non agricola accreditata negli anni precedenti. In caso di contribuzione mista, deve prevalere quella agricola. I cittadini stranieri hanno diritto all’indennità se titolari di permesso di soggiorno non stagionale, anche se assunti con contratto di lavoro a termine.

Per la presentazione della domanda è necessario portare i seguenti documenti:

  • Codice IBAN (conto corrente/postale o carta prepagata), per l’accredito dell’indennità;
  • Fotocopia documento d’identità;
  • Modello SR171 (reperibile sul sito dell’Inps o presso oi nostri uffici) per i titolari di altri lavori in proprio (titolari di partita Iva, collaboratori coordinati e continuativi, attività professionali, attività autonome in agricoltura) da compilare in occasione della presentazione della domanda.

Per chi ha percepito l’indennità nel 2021, l’Inps non ha applicato a tutti correttamente le detrazioni fiscali. Solo presentando la dichiarazione dei redditi può recuperarle in tempi ridottissimi.

Presentando la dichiarazione dei redditi, gli interessati potranno anche recuperare eventuali spese detraibili o deducibili.