Zona gialla: dal 30 agosto la Sicilia è gialla

Con Ordinanza n 21A05184 del 27 agosto pubblicata in GU n 206 del 28 agosto 2021 dal 30 agosto la Sicilia diventa zona gialla. “Ho appena firmato una nuova ordinanza che porta la Sicilia in zona gialla. È la conferma che il virus non è ancora sconfitto e che la priorità è continuare ad investire sulla campagna di vaccinazione e sui comportamenti prudenti e corretti di ciascuno di noi”. Questa la dichiarazione del Ministro Roberto Speranza ai giornalisti nell’annunciare una nuova ordinanza restrittiva Covid.

Ricordiamo che secondo il Decreto legge n 105 pubblicato in GU N 175 del 23 luglio 2021 recante Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche sono state previste nuove regole per la classificazione delle zone in base alla curva dei contagi Covid 19.

Il decreto in sintesi, prevede:

  • di prorogare fino al 31 dicembre 2021 lo stato di emergenza nazionale
  • nuove modalità di utilizzo del Green Pass
  • nuovi criteri per la “colorazione” delle Regioni.

In particolare, si passa dalla zona bianca alla zona gialla se:

  • l’incidenza settimanale dei contagi è pari o superiore a 50 ogni 100.000 abitanti a condizione che il tasso di occupazione dei posti letto in area medica sia superiore al 15 per cento e il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per pazienti affetti da Covid-19 sia superiore al 10 per cento;
    qualora si verifichi un’incidenza pari o superiore a 150 casi per 100.000 abitanti, la Regione resta in zona gialla se si verificano una delle due condizioni successive:
  • il tasso di occupazione dei posti letto in area medica per pazienti affetti da Covid-19 è uguale o inferiore al 30 per cento;
  • il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per pazienti affetti da Covid-19 è uguale o inferiore al 20 per cento

Questi attualmente i parametri della Sicilia:

  • tasso di occupazione in terapia intensiva del 12,1%
  • occupazione posti letto in area medica non critica del 19,4%
  • incidenza, a 7 giorni (20-26 agosto), di 200,7 casi per 100mila abitanti contro la soglia di 50

Zona gialla: un riepilogo delle regole
A far data dal 6 agosto 2021, è consentito in zona gialla, laddove i servizi e le attività siano consentiti e alle condizioni previste per le singole zone, esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi COVID-19, di cui all’articolo 9, comma 2, l’accesso ai seguenti servizi e attività:

a) servizi di ristorazione svolti da qualsiasi esercizio, per il consumo al tavolo, al chiuso;
b) spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi
c) musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre
d) piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso;
e) sagre e fiere, convegni e congressi
f) centri termali, parchi tematici e di divertimento;
g) centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, compresi i centri estivi, e le relative attività di ristorazione;h) attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;
i) concorsi pubblici.

Inoltre in zona gialla vigono le seguenti regole:

  • obbligo di mascherina sia al chiuso che all’aperto
  • non vige più il coprifuoco eliminato il 21 giugno su tutto il territorio nazionale
  • è consentito spostarsi in libertà anche con la zona gialla.
  • è possibile raggiungere le seconde case anche se fuori regione e senza considerare il colore del territorio di provenienza e di quello di arrivo.

Attenzione va prestata al fatto che i titolari o i gestori dei servizi e delle attività sono tenuti a verificare che l’accesso avvenga nel rispetto delle prescrizioni previste. Le verifiche delle certificazioni verdi COVID-19 sono effettuate con le modalità indicate dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri adottato ai sensi dell’articolo 9, comma 10 del DL 105/2021. E’ bene specificare che per definitiva conferma di tutte le regole valide nella zona gialla si attende l’aggiornamento del sito del Governo.

Comments are closed.